• Rossella Della Valle

IL POTERE DELLE FORME: la donna e l'Architettura Sensuale – parte 3

... segue

Architettura Sensuale, per la ricerca di benessere attraverso il patrimonio architettonico.

Come accennavo nella puntata precedente, i contesti urbani che ci siamo costruiti, rispetto al passato, difficilmente ci parlano di benessere.

" siamo progetti imperfetti" cit.


Mancando spesso, della ricerca di forme curve e armonie d’insiemi, magari ci possono sembrare più “efficaci”, funzionali, pratici, ma invece entrano poco in contatto con la nostra parte istintiva sensoriale, quindi risultano difficilmente adatti a creare “comfort rigenerativo“.


Questo incide sul nostro stato di salute fisico e mentale. Sono all’ordine del giorno sintomi con cui ormai ci siamo abituati a convivere, dandoli quasi per scontati: emicrania, insonnia, attacchi di panico, depressione… e problemi relazionali.

Il nostro habitat, molto spesso, non ci aiuta a rigenerare la forza vitale per reggere bene lo stress, che, non va’ visto solo come nocivo o meglio dire, è necessario imparare a conviverci.

Le abitazioni dovrebbero essere la soluzione per controbilanciare in parte questa situazione, ma non sempre riescono ad esserci amiche.

Anche il design di oggetti e mobili di arredo dalle forme morbide e colorate, cerca di “riparare” in qualche modo… Ma spesso, per come siamo abituati a scegliere, diventano solo degli elementi che compensano vuoti interiori e intasano lo spazio che ci circonda, “soffocandoci”.


Quindi, non affronterò questo tema, consigliando di scegliere un letto circolare per migliorare le relazioni sentimentali, ma cercheremo di capire come un’armonia di accostamenti di: forme, colori, materiali e luce, possa aiutarci a ritrovare benessere.

Gli esterni sono quello che influenza maggiormente il nostro stile di vita, questo è un dato indiscutibile. Posso rassicurarvi però, che un buon “Comfort In Door” può migliorare la qualità della vita e portare cambiamenti in tutte le sue aree d’azione.


“Mostrami la tua casa e ti dirò chi sei”

La nostra casa ha potere su di noi… Perché siamo noi. Bisogna allenarsi a “sentire” lo spazio .

Un esercizio che consiglio è sedersi in solitudine e provare a respirare lentamente ad occhi chiusi per alcuni minuti. Poi, cominciate a girare nei vari ambienti della casa, guardandoli come se foste ospiti. Osservando i muri, i percorsi, la luce, i colori e le stanze che sono lì per voi.

La vostra casa vi parlerà. Sta facendo del proprio meglio per mostrarvi chi siete attraverso la cura che le dedicate.

Magari si noteranno zone troppo buie, o polvere accumulata o disordine ecc. Si proveranno sensazioni che andranno poi annotate. Questo è l’inizio.

Vi andrebbe se approfondissimo un po’ questi aspetti? ... scopriremo insieme le “parti sensibili” della vostra casa.

Rossella Della Valle

0 visualizzazioni

Angie En   info.angieen@gmail.com  ©2016 Tutti i diritti riservati

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now